La Volontà dei Sogni al femminile

La magica sera di mercoledì 26 giugno, nella splendida cornice di Villa Valmarana Bressan a Vigardolo di Monticello Conte Otto, ha visto una partecipazione tutta al femminile per il concorso “La Volontà del Sogno”del Progetto Giovani Talentosi 4.0, realizzata grazie al contributo deri comuni di Bolzano Vicentino, Monticello Conte Otto, Quinto Vicentino, Torri di Quartesolo e del Circolo ACLI di Breganze.
Ringraziamo per le foto il socio Antonio Berto e l’amico Pino Grassi.

La Giuria Tecnica, costituita dal Vicepresidente di Life in Progress e dai delegati partner e la Giuria Giovani, composta da sette residenti della provincia di Vicenza, hanno esaminato gli undici elaborati pervenuti da Bolzano Vicentino, Colceresa, Monteviale, Monticello Conte Otto, Quinto Vicentino, Schio e Torri di Quartesolo.
Il tema del concorso è stato sviluppato dalle candidate con varie tecniche espressive – dalla scrittura al disegno, dalle foto ai video, fino ai brani musicali – e da tutte è emerso il forte desiderio di essere parte attiva e creativa nella realizzazione del proprio sogno e del talento.

Il folto pubblico intervenuto, dopo un’accalorata attesa, ha accolto con interesse l’introduzione del direttore artistico della villa, Massimiliano Rossato, con alcuni cenni storici della dimora Palladiana che ci ospitava.
A seguire l’assessore alla cultura di Monticello Conte Otto, dott.ssa Maria Luigia Michelazzo è stata il trait d’union con il precedente concorso del Progetto Giovani Talentosi nel 2014, mentre il vicepresidente di Life in Progress, Ivan Scortegagna ha presentato il concorso di quest’anno “La Volontà del Sogno”.

Massimiliano Rossato e Alessandro Pennasilico
Massimiliano Rossato è il direttore artistico di Villa Valmarana Bressan e presidente dell’Associazione
Spazi dei Granai di Villa Valmarana Bressan e del Gruppo Arte di Monticello Conte Otto.
La dott.ssa Maria Luigia Michelazzo, assessore alla cultura di Monticello Conte Otto.
Ivan Scortegagna, raffinato pasticcere e vicepresidente della nostra associazione.

Alessandro Pennasilico e Licia Poncato, coordinatori dell’associazione, hanno quindi presentato tutti gli undici elaborati arrivati in finale, affiancati da Eva Gelosi, la delegata alle politiche giovanili di Quinto Vicentino.
A tutte le candidate è stato consegnato un attestato di partecipazione e una copia dell’antologia “Voci di donne” del 14mo premio letterario “Giacomo Zanella” di Monticello Conte Otto vinto da Giulia Gabrieli, guardacaso, una delle partecipanti al nostro concorso!
Dopo la presentazione dei candidati abbiamo avuto un gradito intermezzo musicale di una delle nostre giovani giurate, Giovanna Communara di Torri di Quartesolo, una promessa del panorama italiano che annovera la partecipazione all’Ariston di Sanremo e a vari concorsi dedicati alle giovani leve del canto.

Giovanna Communara durante l’esibizione del brano “La Trottola“.
Giovanna tra Alessandro e Licia.

Gli elaborati premiati

Il primo premio, del valore di 400 euro, è andato all’elaborato “Assistenti Sociali di Strada – ASdS”, un testo con foto, presentato da Arianna Bevilacqua di Torri di Quartesolo con Noemi Tomasi di Lonigo con la seguente motivazione: “Le candidate espongono un sogno innovativo adducendo elementi concreti per la sua realizzazione. Il sogno di queste ragazze, desiderose di fare la differenza, è integrare con una nuova figura professionale i servizi sociali, allargando la mentalità legata al loro lavoro, attivandosi e testando nuove aspetti e attività”.
Ha consegnato il premio la delegata alle politiche giovanili di Torri di Quartesolo Luisa Morreale.

La sorpresa di Arianna e Noemi alla consegna del premio da parte di Luisa Morreale,
delegata alle politiche giovanili di Torri di Quartesolo.
Luisa Morreale, Arianna Bevilacqua e Noemi Tomasi.

Il secondo premio di 300 euro è andato all’elaborato “Le Emozioni con i Muscoli”, un video, presentato da Francesca Franzoni di Quinto Vicentino con la seguente motivazione: “La candidata fa emergere la sua maturità: è consapevole che il suo sogno è fatto di fatica e sfide che aiutano a crescere. Emerge dal video grinta e determinazione a sostegno di un sogno innovativo e originale per una donna: lavorare in una malga, seguire il pascolo e produrre formaggi. Non è scontato ed è genuino ponendosi l’obiettivo di migliorare l’ambiente, il territorio e le realtà consolidate”.
Ha consegnato il premio la delegata alle politiche giovanili di Quinto Vicentino Eva Gelosi.

Francesca Franzoni ed Eva Gelosi.

Il terzo premio di 200 euro è andato all’elaborato “Fantasticherie”, un illustrazione digitale, presentato da Giulia Cegalin di Monteviale con la seguente motivazione: “La candidata trasmette il tema del suo sogno in modo diretto e chiaro. L’illustrazione ben fatta è semplice ma efficace. Il tema del concorso è centrato pienamente”.
Ha consegnato il premio l’ssessore alal cultura di Bolzano Vicentino Marilisa Pettinà.

Giulia Cegalin, l’assessore Marilisa Pettinà e Licia.
Foto di gruppo con le premiate!

Una delle sorprese di questa serata è stata che anche il pubblico ha potuto votare gli elaborati, tramite una scheda che è stata consegnata a tutti all’arrivo in villa. I soci che ci hanno aiutato in questa operazione, Riccardo Frigo e Antonio Berto, hanno raccolto le schede e fatto lo spoglio in tempo record! Dal risultato di a questa votazione la vincitrice è stata ancora Francesca Franzoni con “Le Emozioni con i Muscoli”.
Ha consegnato il premio l’assessore alla cultura di Monticello Conte Otto, dott.ssa Maria Luigia Michelazzo, con Licia Poncato.

Riccardo Frigo proclama la vincitrice del “Premio del pubblico”.

In questo caso il premio è stato un buono spesa da 100 euro offerto da Cloé Moda di Breganze: un dono per la “Principessa delle Malghe”, quasi a sottolineare che la femminilità va manifestata in qualsiasi ambito.

Dopo la premiazione i partecipanti hanno gustato il buffet biologico offerto dalla cooperativa sociale Maninpasta un’eccellenza del territorio, impegnata nel diffondere conoscenza ed uso di prodotti naturali, biologici, eco-compatibili ed alternativi, nell’accoglienza e negli inserimenti lavorativi e sociali di persone provenienti dal disagio.
Maninpasta in passato ci ha affiancato e sostenuto anche in altri eventi rivolti ai giovani, come Cooltours e CibArti.

I partecipanti al concorso con Ivan, Alessandro e Licia, per una corale foto ricordo.

Tutte le partecipanti sono pronte a spiccare il volo verso il loro sogno “con le ali spiegate”, tutte desiderose di vivere pienamente la loro vita in ogni istante, portando il cambiamento che il mondo attende e di cui, a volte, ha timore.
Come ha detto Gandhi: “Devi essere tu il cambiamento a cui vorresti assistere”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *