LA VITA È MERAVIGLIOSA

La storia parte da un dramma. Il dramma di un uomo deciso a suicidarsi alla vigilia di Natale del 1945. Lo spunto è utile per ripercorrere la vita di quest’uomo George che, forse, ha perso di vista la sua importanza e la sua stima.

Film del 1946 di Frank Capra, La vita è meravigliosa è da molti considerato uno dei più bei film del periodo natalizio. Da vedere almeno una volta all’anno proprio durante le feste natalizie il film è testimone di una superba interpretazione di James Stewart e un’ottima regia di Frank Capra.

Da sinistra: Henry Travers, Donna Reed e, al centro, James Stewart nella scena finale del film.

Quest’anno non ci sarà la neve a Natale a farci sognare e, a causa dell’emergenza Covid, ci saranno meno festeggiamenti.
Questo film sarà una coccola per il nostro cuore perché ci ricorderà che non siamo soli, anche quando pensiamo di esserlo.

Puoi scrivere nei commenti o inviare un’email

La base per il soggetto de “La vita è meravigliosa” va ricercata in un racconto del 1939 di Philip Van Doren Stern, dal titolo “The Greatest Gift”. L’autore cercò per anni di farlo pubblicare ma senza successo e nel dicembre del 1943 in occasione delle feste natalizie, decise di stampare il testo su duecento biglietti d’auguri da spedire ad amici e familiari.
Uno di questi biglietti giunse all’attenzione della RKO Radio Pictures, che ne acquistò i diritti per diecimila dollari, intenta a trarne un film con Cary Grant. Nel 1945 il progetto passò poi nelle mani di Frank Capra, che ne colse subito il potenziale e si mise al lavoro per trarne un copione.

Questa curiosità mi ha profondamente colpito e mi ha fatto riflettere:
se credi nel tuo progetto trova ogni modo per realizzarlo.
Splendido augurio per Natale!
Ricordate che Life in Progress sogna insieme con i giovani!

All’edizione degli Oscar del 1946, La vita è meravigliosa si aggiudicò in tutto cinque nomination: miglior film, miglior regia, miglior attore, miglior montaggio e miglior sonoro.
La pellicola di Frank Capra però non poté nulla per arginare il trionfo del film evento dell’anno, “I migliori anni della nostra vita” di William Wyler, che ottenne ben sette Oscar. Capra, ricevette in compenso il Golden Globe per la miglior regia, e ha sempre dichiarato di considerare “La vita è meravigliosa” come il suo capolavoro.

Frank Capra (1897 – 1991) era originario di Bisacquino in provincia di Palermo.

Un’altra cosa che mi ha molto colpito è che quello che oggi è un considerato un cult di Natale, e che lo stesso regista definiva come il suo miglior film, all’epoca della sua uscita non ebbe tutto il successo che meritava. Questo si manifestò negli anni a seguire attraverso le repliche televisive natalizie, arrivando fino ai nostri giorni.

Altro augurio è allora quello di seguire il proprio intuito anche se non vi è alcun sostegno dall’esterno. Forse siete un po’ avanti con i tempi…
Seguire l’intuito e ascoltare il cuore è una formula vincente

Come si fa? Potremo scoprirlo insieme in un percorso dedicato.
Se pensi che potrebbe interessarti scrivilo nei commenti o mandaci un’email a info@lifeinprogressaps.it.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.